.
Annunci online

TheBolz
La vita secondo il Bolz
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte









Sto Ascoltando:
Against Me! - New Wave
Teddybears - Fresh
Joy Division - Closer
Eddie Vedder - Into the Wild


Sto Leggendo:




 
Santa Madre Chiesa
5 gennaio 2007

Ricordo che giravano già via mail un annetto fa, ma sono abbastanza divertenti, le posto con i classici benefici del dubbio d'attendibilità:

Annunci lasciati in bacheca nelle Chiese Italiane:

- Per tutti quanti tra voi hanno figli e non lo sanno, abbiamo un'area attrezzata per i bambini!

- Giovedì alle 5 del pomeriggio ci sarà un raduno del Gruppo Mamme Tutte coloro che vogliono entrare a far parte delle Mamme sono pregate di rivolgersi al parroco nel suo ufficio.

- Il gruppo di recupero della fiducia in se stessi si riunisce Giovedì sera alle 7. Per cortesia usate la porta sul retro.

- Venerdì sera alle 7 i bambini dell'oratorio presenteranno l'"Amleto" di Shakespeare nel salone della chiesa La comunità è invitata a prendere parte a questa tragedia.

- Care signore, non dimenticate la vendita di beneficenza! È un buon modo per liberarvi di quelle cose inutili che vi ingombrano la casa. Portate i vostri mariti

- Tema della catechesi di oggi: "Gesù cammina sulle acque". Catechesi di domani: "In cerca di Gesù".

- Barbara C. è ancora in ospedale, e ha bisogno di donatori di sangue per trasfusioni. Ha anche problemi di insonnia, e richiede le registrazioni delle catechesi del parroco.

- Il coro degli ultrasessantenni verrà sciolto per tutta l'estate,  con ringraziamenti di tutta la parrocchia.

- Il torneo di basket delle parrocchie prosegue con la partita di mercoledì sera: venite a fare il tifo per noi mentre cercheremo di sconfiggere il Cristo Re!

- Il costo per la partecipazione al Convegno su "preghiera e digiuno" è comprensivo dei pasti

- Il concerto parrocchiale è stato un grande successo. Un ringraziamento speciale alla figlia del diacono, che si è data da fare per tutta la sera al pianoforte, che come al solito è caduto sulle sue spalle.

- Per favore mettete le vostre offerte nella busta, assieme ai defunti che volete far ricordare

- Ringraziamo quanti hanno pulito il giardino della chiesa e il parroco.

- Il parroco accenderà la sua candela da quella dell'altare. Il diacono accenderà la sua candela da quella del parroco, e voltandosi accenderà uno a uno i fedeli della prima fila.

- Martedì sera, cena a base di fagioli nel salone parrocchiale. Seguirà concerto.




permalink | inviato da il 5/1/2007 alle 16:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Cinismo
2 settembre 2006

Un piccolo post per onorare quest'arte ormai da tempo morta e sepolta nella nostra Italietta del "politicamente corretto", così come del "politicamente scorretto ma senza esagerare, che certi limiti proprio non possono essere valicati", a voi la clasifica delle morti più curiose e divertenti (Divertenti, sì,  divertenti...) degli ultimi anni:

Egitto meridionale, villaggio di Nazlat Imara, 240 miglia dal Cairo. Sei persone affogarono mentre cercavano di salvare un pollo caduto dentro a un pozzo. Un contadino diciottenne si calò all'interno del pozzo dove era caduto il pollo, ma scivolò in acqua. Secondo la ricostruzione della polizia, tocco' agli altri: prima la sorella, poi due fratelli, si calarono nel pozzo per aiutarlo, ma nessuno sapeva nuotare. Infine 2 anziani contadini accorsero per aiutarli ma questi, come i precedenti soccorritori, non sapevano nuotare. Risultato: sei morti annegati nel pozzo. Il pollo fu salvato qualche ora dopo...

USA: Un uomo, solo in casa, muore di fame perché dopo aver tentato di recuperare il telecomando scivolato all'interno del divano rimane a sua volta incastrato all'interno, non riuscendo più a venirne fuori.

USA: Un uomo abituato a dormire con la pistola sul comodino per ragioni di sicurezza, una mattina allo squillo del telefono si sveglia all'improvviso e invece di impugnare la cornetta del telefono impugna la pistola e si spara.

USA: Un impiegato di una nota società Americana, felice per aver ricevuto una promozione, invitò la  sua ragazza per mostrargli il suo nuovo ufficio al 53esimo piano di un grattacielo e preso dall'euforia volle a tutti i costi mostrare alla sua bella la resistenza dei vetri antisfondamento saltandoci contro. Lo raccolsero spiaccicato sul marciapiede sottostante.

USA: Sylvester Briddell, Jr., 26, fu ucciso in Selbyville, Del, avendo vinto una scommessa con amici, che avevano detto che non avrebbe mai messo un revolver carico con 4 proiettili nella sua bocca e premuto il grilletto

Fonte www.leggendemetropolitane.net



 




permalink | inviato da il 2/9/2006 alle 11:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Note scolastiche
3 aprile 2006

Mi hanno da poco segnalato questo fantastico blog (http://notadisciplinare.blogspot.com/) sono riportate un fottio di note scolastiche (Qualcuna mi sembra fasulla ma due risate le strappano cmq...) ve ne incollo un paio, andate a dare un'occhiata, ne vale la pena...

"L'alunno Fxxxxxxxx Cxxxxxx mentre due suoi compagni si picchiavano furiosamente, invece di tentare di dividerli li incita gridando"sangue, sangue"
 
"L'alunno Andrea N******* dopo avere posizionato tra le nocche delle mani diverse matite accuratamente temperate e assicurate alla mano con lo scotch, mima mosse di wrlesting cercando di infilzare le compagne più deboli"

"Gli alunni della 5c/inf Karim, Ceniccola, Passone, Spuntarelli, Petrongari, Benvenuti, Vandini, Saltarelli, Chiappini rinchiudono il proprio compagno Turri nell'armadietto di classe, e con tanto di monetine inserite nella fessura dello stesso incitavano il compagno a cantargli qualcosa a modo di JukeBox, al primo segno di rifiuto del compagno prendevano a calci e a pugni le pareti dell'armadio, girandolo con le ante verso il muro per ostruire l'uscita del compagno lamentandosi del malfunzionamento del "dispositivo"

"Gli alunni M.P. e D.A. dopo aver rubato diversi gessetti dalla lavagna di classe, simulano durante la lezione l'uso di sostanze stupefacenti tramite carte di credito e banconote arrotolate, tentando inoltre di vendere le sopracitate finte sostanze ai propri compagni.
A mia insistente richiesta di smetterla vengo incitato a provare pure io per non avere così tanti pregiudizi"

"L'alunno B++++ D++++++ partecipando ad una strana competizione tra compagni sbatte continuamente la testa contro il muro nel tentativo di fermare con la fronte una monetina lasciata cadere radente il muro stesso dai compagni.Il rimbombo continuo provocato impedisce alle aule vicine il regolare svolgimento delle lezioni"

"L'alunno Visone importuna continuamente il compagno Luca chiamandolo Lucazzo"

"La sottoscritta, dopo la ricreazione, entra in classe senza che ci sia un solo alunno. Mentre esegue l'appello, 13 alunni entrano uno dopo l'altro facendo cori e dandosi il "cinque" l'un l'altro, ciascuno recando in mano un foglio con su scritta una lettera. La parola composta è "scemo chi legge". Si richiede l'intervento della preside"





permalink | inviato da il 3/4/2006 alle 20:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
consumi
Dieta del Latte, la rivoluzione è alle porte
1 febbraio 2006
Il Dottor John Wersley, docente di Nutrizionistica dell'università del North Carolina sta ormai da anni portando avanti la sua crociata personale contro le multinazionali del cibo tradizionale; il geniale professore ha infatti scoperto, ormai quasi 3 anni fa, una dieta rivoluzionaria ke potrebbe modificare per sempre e in modo definitivo le abitudini alimentari degli abitanti del nostro pianeta.
Il dott Wersley ha infatti sperimentato, prima su se stesso e poi su un campione variegato di popolazione (In quanto ad età, stato sociale e abitudini alimentari) quella che comunemente e piuttosto riduttivamente viene chiamata la "Dieta del latte". Questo nuovo e sconvolgente regime alimentare non include sforzi inauditi, pasticche (Pseudo) miracolose o privazioni di ogni genere, ma semplicemente l'assunzione costante e libera di latte e latticini. 
Inizialmente nn sarà facile rinunciare alle proprie abitudini alimentari e sostituire un buon pranzo o una pizza fra amici con una bottiglia di latte fresco o una forma di caciotta di montagna, ma il Dott Wersley assicura risultati strabilianti, i volontari che si sono sottoposti alla sperimentazione (Compreso lo stesso Wearsley), e che vivono ormai da quasi 2 anni in un regime di "Solo Latte", superata brillantemente la fase iniziale, godono di una salute di ferro, una forma fisica invidiabile e un'aspetto nuovo e rigenerato.
Com'è possibile un risultato del genere?Fin da piccoli siamo stati abituati a regolare la nostra alimentazione sulle tabelle dei contenuti energetici e nutrizionali degli alimenti, già avevamo difficoltà a credere alla dieta dissociata, come possiamo fidarci di un regime alimentare che prevede la sola assunzione di latticini, che come ben sappiamo contengono unicamente grassi e proteine?
A questo Wearsley risponde con la sua scoperta più importante e rivoluzionaria: nel corpo umano esiste infatti uno speciale enzima, detto elactina, di cui l'assunzione continua e prolungata di latticini stimola la produzione, che sarebbe in grado di trasformare le proteine dei latticini (Di tipo B2) in carboidrati, e sciogliere i grassi in eccesso presenti.
Ovviamente questa scoperta ha provocato un terremoto nel mondo degli studiosi dell'alimentazione:  il Prof. Sheldon Margen dell'Università della California, già nemico dichiarato della teoria della dieta dissociata, si è dovuto ricredere e ha riconosciuto la straordinaria scoperta di Wearsley;   Alain Golay dell'Università di Ginevra, abbandonati i suoi studi sulla dieta bilanciata, si è immediatamente unito al Team medico di Wearsley, intuendo in quella direzione il futuro del'alimentazione umana, così come molti dietologi di fama mondiale stanno seguendo attentamente l'evolversi di questa straordinaria sconvolgente novità scientifica.
Inevitabilmente però le multinazionali dell'alimentazione, intuendo nella scoperta di Wearsley la fine del loro impero finanziario e commerciale, stanno cercando in ogni modo di insabbiare e gettare fango sulla "Dieta del Latte" (Uso ancora questo termine, sebbene velatamente denigrante, per la facilità di comprensione ai più), impedendo alla nuova scoperta di raggiungere quella visibilità di cui avrebbe bisogno per una diffusione capillare e una presa forte e definitiva sulla popolazione.
 
Diffondi questo messaggio! Aderisci anche te alla campagna contro le multinazionali reazionarie e medioevali! Estendiamo a tutti la scoperta di Wearsley, regaliamo al mondo un futuro nuovo, candido, bianco come il latte!



permalink | inviato da il 1/2/2006 alle 10:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
SOCIETA'
Leggende Universitarie parte prima
13 dicembre 2005

La maggior parte di questi (Strani e poco credibili) aneddoti provengono dalla rete, altri sono il frutto di racconti carpiti furtivamente fra un piatto di (Abominevoli) rigatoni alle zucchine in mensa, una fila in segreteria o una mezz’ora di chiacchierata fiume, frutto prevedibile dell’ansia ante-esame; ho provato a verificarne la veridicità (Scusate x il gioco di parole) ma la faccenda si è rivelata immensamente più grande di me: a seconda di chi ne parla cambiano università, facoltà, protagonisti e spesso anche contenuti. (Anke se ho avuto qualke difficoltà a credere ad esami di Fisica a Lettere e Filosofia e divagazioni sulla Maieutica a Chimica Farmaceutica….)

Questa è la prima parte, seguirà (Seguiranno?) nuove puntate…

 

Il professore fa accomodare una ragazza e comincia con le domande. Alla prima incertezza di questa, le chiede quante finestre ha il palazzo della facoltà; La ragazza, piuttosto stizzita, gli risponde che non le sembra una domanda valida. A questo punto la faccia del vecchio professore diventa di tutti i colori e si mette ad urlare: "Ma allora ke cosa ci viene a fare qui lei? A pomiciare con i ragazzi?". Poi tira il libretto verso la porta e la caccia. Dopo due mesi il Professore è stato cortesemente rispedito a casa….

(In alcune varianti il protagonista è un Professore di Economia ke una volta chiese quante colonne vi erano nel porticato dell'Università, e cacciò lo studente ke ovviamente non seppe rispondere dicendogli: "Vedo ke lei non frequenta l'Università, torni alla prossima sessione". Qualcuno che doveva essere esaminato subito dopo corse allora fuori a contare le colonne; quando fu il suo turno e gli fu posta la fatale domanda rispose con sicurezza quante colonne c'erano. Il professore allora gli disse: "E lei invece di studiare passa il tempo a bighellonare per l'Ateneo a contare le colonne? Torni alla prossima sessione".)

 

Alla nona prova di un esame (E questo nn mi stupisce + di tanto..), lo studente si presenta tutto fradicio x  via della pioggia che cadeva incessantemente da due giorni. Al suo turno, si avvicina alla cattedra e si siede; il professore gli rivolge alcune domande alle quali il ragazzo risponde + o - bene, quindi gli fa l'ultima domanda. Il ragazzo sbaglia completamente argomento; cerca di riprendersi, ma il professore non fa nulla per farlo sentire a suo agio. Ormai è completamente nel pallone; dopo vari tentennamenti interviene il professore, il quale si ricorda che non è la prima volta in cui il giovane sventurato sta provando l'esame e, tenendo conto anche delle prime risposte, gli dice: "Si accontenta di un  diciotto bagnato o vuole tornare la prossima volta?". Il Poveretto risponde tutto contento: "Diciotto va benissimo, grazie". Il professore gli fa firmare lo statino, quindi si fa passare il libretto e vi segna la data dell'esame, il voto e la sua firma. Poi si reca verso la finestra, la apre e getta il libretto dal quarto piano, sotto una pioggia torrenziale. Poi guarda il ragazzo e gli dice: "Ora vai a prenderti il diciotto bagnato".


Lo studente si siede davanti alla commissione esaminatrice; il professore, dopo un paio di domande senza risposta, lo guarda con sufficienza e poi dice all'assistente: "Portate una balla  di fieno per l'asino". Lo studente risponde immediatamente: "E per me un caffè, grazie!"(Questa è sicuramente una delle + sentite, raccontate e diffuse…da Ragusa ad Aosta)

 
Un prof alcolizzato congeda uno studente con 28 e si accascia sulla cattedra, cadendo in un sonno profondo. Un altro studente che deve sostenere l'esame non osa svegliarlo ed attende. Il professore, svegliandosi, vede lo studente davanti a sé e dice, ancora assonnato: "Ehmm, le va bene 28?". Lo studente accetta, ringrazia  e se ne va. (Questa mi ricorda molto una puntata di Friends, forse troppo…)

 

Una  studentessa va alla lavagna per sostenere l'esame di Idraulica. Il professore le dà un gesso in mano, quindi dice: "Bene, signorina, dunque, vediamo un po'... Ecco, sì, mi faccia una pompa!". (La mia facoltà ne rivendica la paternità, ma sono certo che qualunque facoltà di ingegneria Civile possa dire lo stesso, stante la presenza di un professore di Idraulica dal fine umorismo…)


Esame di Fisica I: Professore: Mi disegni un ciclo di Carnot. Studente: (disegna un cerchio sul foglio) Professore: Hmmm... bene... ne faccia un altro vicino. Studente: (disegna un altro cerchio a fianco del primo) Professore: Bene... unisca i centri dei due cicli con una retta. Studente: (disegna la retta) Professore: Molto bene! Ora prenda il suo biciclo di Carnot e se ne vada. (X questa vale lo stesso discorso della precedente)

 

Il docente consegna allo studente una lampadina e gli domanda: "Quanto consuma?" Lo studente legge le scritte sulla lampadina e dice "60 Watt." Il docente allora gli dice: "No, in mano sua non consuma proprio un bel niente.

Ritorni la prossima volta". (Attribuita a un docente di Elettronica del Politecnico di Torino).



permalink | inviato da il 13/12/2005 alle 17:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
SOCIETA'
Perché??
13 dicembre 2005

E' da tempo mio interesse e cruccio particolare provare in qualke modo a registrare e definire quelle ke nell'immaginario collettivo vengono catalogate come "Leggende Metropolitane"; sarà impresa ardua, ma proverò a buttarmi in questo progetto attingendo da fonti di ogni genere (La magnifica rete in primis....) x provare a dare dei contorni di credibilità o almeno raccontare le storie e gli aneddoti più divertenti di questo (Splendido) universo parallelo.

(Questo post è scritto di merda, lo so, ma le introduzioni nn sono mai state il mio forte...)




permalink | inviato da il 13/12/2005 alle 16:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre