Blog: http://TheBolz.ilcannocchiale.it

Not in Italy (2): Peliculas para no Dormir

 

[Progetto della TV spagnola che cerca di raccogliere in 6 puntate il meglio del cinema horror Iberico: buoni registi del presente (De la Iglesia, Balaguerò) assieme a leggende del passato (Ibanez Serrador): 6 film per la Tv che ricordano da vicino i "Masters of Horror" statunitensi: risultati altalenanti per un progetto nel complesso coraggioso.
Per il momento sono riuscito a vederne 4, spero di recuperare il prima possibile gli ultim due e completare la panoramica.

Para Entrar a Vivir (Balaguerò)
Probabilmente il migliore del lotto, un'ora di tensione concentrata e azione serrata, pochisime cadute di tono per un film che colpisce nel segno: il sogno di una giovane coppia si trasforma in un attimo nell'incubo di una vita: atmosfere claustrofobiche e abile lavoro di regia per una buona opera horror IMHO superiore alla maggior parte dei lavori precedenti del regista.

La Habitaciòn del Nino (De la Iglesia)
Chiari riferimenti a Kubrick (Shining) negli intenti di Alex de la Iglesia, un horror senza infamia nè lode, basato su una trovata abbastanza banale, ma realizzato piuttosto bene. Il paranormale che si intreccia con la vita di una giovane coppia fra le mura di una casa "Particolare".

La Culpa (Ibañez Serrador)
Mediocre e noioso dall'inizio alla fine, il capitolo affidato a Ibanez Serrador non graffia e non aggiunge nulla di nuovo o degno di nota (Forse lo segnalerei a Ferrara come nuovo manifesto per la sua campagna... :D ).

Regreso a Moira (Gil)
Esoterismo, tarocchi e echi dal passato per l'episodio di Mateo Gil: probabilmente non il peggiore, ma senz'altro lontano dalla sufficenza, non fa il lavoro che un buon horror dovrebbe fare (Spaventare lo spettatore), nè tantomeno lascia il segno meritando qualche menzione particolare.

Pubblicato il 8/4/2008 alle 10.22 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web